Richiedi info

KendoNOVITÀ

Kendo

Considerato in Giappone l’arte marziale per eccellenza, Kendo significa letteralmente Via (Do) della Spada (Ken), e secondo la definizione ufficiale, coniata dalla Federazione Giapponese di Kendo, lo scopo della pratica del Kendo è: 

Plasmare la mente e il corpo, coltivare uno spirito vigoroso, e, attraverso un corretto e severo addestramento, sforzarsi di progredire nell’arte del Kendo, tenere in considerazione la cortesia e l’onore, associarsi agli altri con sincerità, e perseguire sempre il miglioramento di sé stessi

Nella pratica, il Kendo è una moderna forma di scherma, evolutasi dalle tecniche di combattimento con la katana anticamente utilizzate dai samurai.

Kendo ForlìLa tradizionale katana è stata sostituita dal bokuto, usato solo per una serie di dieci forme, i kata, che racchiudono l’essenza del kendo, e dallo shinai, una spada costituita da quattro listelli di bambù, tenuti insieme da parti in pelle, che viene utilizzato per il combattimento vero e proprio (jigeiko).

Il corpo è protetto da un’armatura (Bogu) formato da una maschera (Men), un corpetto (Do), un paio di guanti (Kote) ed un paraventre (Tare). L’abbigliamento indossato sotto il bogu comprende una giacca chiamata kendogi e l’hakama, la tradizionale “gonna-pantalone”. 

Un fazzoletto di cotone chiamato tenugui viene avvolto intorno alla testa, sotto il men, per assorbire il sudore e fare in modo che la maschera venga calzata comodamente.

All’inizio è sufficiente una tuta da ginnastica, bokuto e shinai saranno forniti dal dojo per le prime lezioni. 

Si tratta di una disciplina che può essere praticata da chiunque e, per le sue caratteristiche, può essere considerata disciplina formativa, attività sportiva ludica, studio e applicazione della strategia del combattimento, forma di educazione fisica o disciplina spirituale

Oltre ad un continuo studio di sé stessi, il Kendo migliora le proprie capacità di equilibrio, velocità, riflessi, armonia e uso della propria energia, educa al rispetto dell’avversario e ad un’etica, tipica delle arti marziali, che sviluppa dimensioni ormai perdute in altri sport.

Tutti gli orari

ORARI

  • Mercoledì dalle 17 alle 18 - 8/16 anni
  • Mercoledì 18:15 - 19:40 e Venerdì 19:45 - 21:10 - Adulti

 

Vai alla scheda di Giovanni Fresa

Giovanni Fresa

Giovanni Fresa

Giovanni Fresa, quarto Dan di kendo, si avvicina a questa disciplina nel 1988 presso l’AIK, Associazione Italiana Kendo, sotto la guida di Mario Bottoni, uno dei padri fondatori del kendo italiano. Studia con gli insegnanti Daniele Ballardini, quinto Dan, che nel 1982 ha portato il kendo a Ravenna, e Livio Lancini, settimo Dan ...



Come avere altre info sul corso?

Inviaci una mail! - 340.9588717 - 0543 421766 (orari di segreteria)

Torna su

Orari

  • Mercoledì dalle 17 alle 18 - 8/16 anni
  • Mercoledì 18:15 - 19:40 e Venerdì 19:45 - 21:10 - Adulti

 

Area Oriente