Richiedi info

Meditazione Mindfulness - Progetto GaiaNOVITÀ

Meditazione Mindfulness - Progetto Gaia

Il “Progetto Gaia” è un programma di educazione alla consapevolezza globale e alla salute psicofisica ideato e sviluppato da un'equipe di docenti, professori universitari, educatori, psicologi e medici dell’associazione di promozione sociale “Villaggio Globale” di Bagni di Lucca, che è stato approvato e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e che è sostenuto dall’UNESCO, l’agenzia delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura.

Il Progetto Gaia è stato sviluppato per contribuire alla risoluzione dei problemi dei bambini in età scolastica e per rispondere alle necessità educative di una società sempre più globalizzata, espresse nelle linee educative internazionali del “Global Education First Initiative” con il “Nuovo Umanesimo” di Irina Bokova, General Director dell’UNESCO.

La finalità è quella di promuovere un programma educativo che ponga al centro lo sviluppo di una consapevolezza globale di sé stessi e del pianeta e che dia le basi etiche, scientifiche e umane per essere cittadini creativi della società globalizzata in cui viviamo. 

Gli obiettivi pratici del Progetto Gaia sono: 

  1. Sviluppare una maggiore autoconsapevolezza psicosomatica di Sé (corpo ed emozioni)
  2. Migliorare il benessere psicofisico riducendo lo stress, l’ansia e la depressione
  3. Migliorare il rendimento scolastico aumentando l’attenzione e la presenza, e riducendo l’irrequietezza e la tensione
  4. Imparare a gestire le emozioni e a contenere la reattività e gli impulsi (autoregolazione)
  5. Migliorare il clima e la cooperazione all’interno di un gruppo
  6. Offrire una base di informazioni etiche, scientifiche e culturali per una cittadinanza globale
  7. Educare all’interculturalità e ai diritti umani per una cittadinanza globale (UNESCO).


Metodologia: Protocollo Gaia basato sulla mindfulness psicosomatica

Mindfulness, letteralmente “pienezza della consapevolezza” o “pienezza della mente” o “consapevolezza globale”, deriva dal termine pali sati o dal sanscrito smrti tradotto come “consapevolezza” o “presenza”. Secondo il maestro vietnamita Thich Nhat Hanh “è l'energia di essere consapevole e sveglio al momento presente”.

La mindfulness è comunemente intesa come pratica di consapevolezza “psicosomatica” del respiro nel corpo. E’ presente in molte tradizioni spirituali come l’Hinduismo, lo Zen, le Upanishad. E’ stata resa popolare in occidente da Jon Kabat-Zinn che la definisce come "la consapevolezza non giudicante, momento per momento". Nonostante le sue radici nel buddismo, la consapevolezza non è intrinsecamente religiosa e viene insegnata indipendentemente dal credo.

Il modello proposto fa capo a due componenti della consapevolezza: la prima comporta l'autoregolamentazione dell’attenzione in modo che sia mantenuta sull'esperienza immediata, consentendo in tal modo un maggiore riconoscimento degli eventi mentali nel momento presente. La seconda componente riguarda l'adozione di un particolare orientamento verso le proprie esperienze nel momento presente, che è caratterizzata da curiosità (ricerca, indagine), apertura e accettazione. 

Lo stato di presenza mentale e non giudizio caratterizza la pratica della mindfulness. Praticare la consapevolezza può aiutare le persone fin da piccole a cominciare a riconoscere sensazioni, emozioni e schemi mentali abituali; questo permette di rispondere in modi nuovi e non abituali alle sfide della vita.

Tutti gli orari

ORARI

  •  Venerdi' dalle 17 alle 18

Vai alla scheda di Francesca Radoni

Francesca Radoni

Francesca Radoni

Mi sono laureata qualche anno fa in “Scienze del comportamento e delle relazioni sociali” presso la facoltà di Psicologia Università degli Studi di Bologna. Ho iniziato subito a lavorare nell’ambito della salute mentale, ricoprendo il ruolo di operatore prima e di coordinatore poi di strutture residenziali per la riabilitazione ...

Come avere altre info sul corso?

Inviaci una mail! - 340.9588717 - 0543 421766 (orari di segreteria)

Torna su

Orari

  •  Venerdi' dalle 17 alle 18

Bimbi e Ragazzi