Paolo Veronica

Viene in contatto con il mondo arabo intorno al 2004 ed inizia così il suo primo approccio con le prcussioni egiziane, in particolare la Tablah (o darbouka).

Conosce Fabio Tricomi con il quale inizia a studiare e poco più tardi entra in modo più approfondito nel mondo della danza Egiziana; conosce Caroline Chevat e il suo attuale maestro Ibrahim el Minyawi, con il quale approfondisce lo studio ponendo particolare attenzione allo stile e alla tradizione egiziana. 

Inizia a seguire stage di approfondimento e più tardi, apre insieme ad altri soci, il centro culturale Khatawat (2007) dove inizia a tenere corsi di percussioni (darbouka e duff) ed accompagnare le lezioni di danza Egiziana.

Con il passare del tempo continuano gli studi per perfezionare la tecnica e si avvicina ad altri strumenti della tradizione araba: tamburi a cornice, riqq e tabla baladi (tapan in albania o davul in tuchia)

Conoscere il mondo della musica (e danza) egiziana e in particolare l'amicizia con il maestro Ibrahim el Minyawi è stato l'inizio di una passione crescente dalla quale è scaturita una forte spinta  e un desiderio di continua ricerca nell'ambito musicale mediorientale.

Invita regolarmente presso il centro Khatawat altri percussionisti di fama mondiale, ballerine e musicisti con i quali studia.

Tra le ballerine con cui collabora: Sara Succi (con la quale porta avanti il progetto a khatawat di danza e musica egziana), Claudia Heinle e Marie Al fajr, con le quali suona in alcune occasioni nei loro stage in italia e all'estero.

Nel 2009 ha conosciuto la ballerina e coreografa Suraya Hilal per la quale ha suonato durante alcune lezioni e all'Hilal Dance Week 2010 (Duesseldorf).

Ha partecipato a spettacoli accompagnando  il maestro Ibrahim El Minyawy (vedi video).

Come percussionista Suona nel progetto 'Spartiti per Skutari Orkestra' una band dal repertorio tradizionale albanese e nella formazione dal repertorio arabo tunisino 'Darab' con i quali continua a portare attraverso musica e danza, la cultura e le tradizioni del mondo arabo.

Durante le lezioni è il percussionista che improvvisa seguendo l'insegnante: i piedi della danzatrice e i movimenti ispirano le mani del percussionista, e viceversa, in modo da creare ogni lezione qualcosa di diverso e fornendo cosi agli allievi un linguaggio più ampio del movimento, un maggior ascolto corpo/musica, e una maggiore conoscenza delle sonorità e della ritmica araba egiziana

Scheda e orari del corso

CORSO DI PERCUSSIONI EGIZIANE

Corso di Percussioni Egiziane

Durante le lezioni si insegneranno le principali tecniche di esecuzione della tablah egiziana (chiamata anche tablah, derbouka, darbuka o tarabuka), alcune delle sue tecniche più avanzate, i ritmi della musica tradizionale egiziana con particolare attenzione a quelli comunemente ultilizzati nella danza del ventre (Stili Sha'abi, Baladi, Sharqi).  ...