Domenica 15 Settembre - Elogio dell’errore, poesie per clarinetto e voce

Domenica 15 Settembre - Elogio dell’errore, poesie per clarinetto e voce

di e con Roberto Mercadini
e Martino Colicchio al clarinetto

al termine delle 2 giornate di openday di Khatawat ... 

Un ingegnere rimane estasiato dall’assurdo disordine delle nuvole.

Un profeta predica nel posto più sbagliato per diffondere notizie e spargere voci: il deserto.

Uno skater esalta il pianeta Terra a causa dell’asse obliquo e della posizione scentrata.

Un poeta va in crisi e si blocca; finché ad ispirarlo sarà, paradossalmente, la sua stessa mancanza di ispirazione.

Ecco una manciata di liriche in cui si elogia l’errore: lo sbaglio che migliora, la perdita che arricchisce, la caduta che innalza, la difficoltà che mette le ali ai piedi, la pecca che si rivela –inaspettatamente- una forma superiore di perfezione.

Il clarino e la voce percorrono i testi facendosi entrambi musica ed entrambi narrazione, dandosi il tempo l’un l’altro, prestandosi scambievolmente aiuto e -perché no?- talvolta mettendosi a vicenda in difficoltà.

Roberto Mercadini

Chi è Roberto Mercadini?

sono un poeta, un monologhista, un narratore. 
io recito poesie. 
ma prima recito monologhi sulle poesie che recito. 
io racconto storie. 
ma dopo racconto storie sulle storie che racconto. 
e sembro tutto tranne un poeta. dicono. 
io, dicono, sono molte cose diverse tutte assieme. 
può darsi. a me, comunque, piacciono molto le cose che sono molte cose diverse tutte assieme. 
il mio libro preferito, per esempio, è Moby Dick. 
altro? 
di mestiere faccio il programmatore software. 
dormo poco. 
rido fortissimo. 
non so ballare. 
a volte mi sembra di essere Superman. 
a volte no.  

Roberto Mercadini e Martino Colicchio

VIDEO



Io penso ...