Partorire Cantando

6 incontri da Sabato 8 Novembre

Hai perso il workshop ma vorresti partecipare al prossimo?
Non disperare! Inviaci una mail e ti contatteremo non appena sarà di nuovo in programma!

Partorire Cantando

Il potere della voce durante il travaglio

Presentazione corso Sabato 25 Ottobre

Inizio corso Sabato 8 Novembre dalle 9 alle 10.30.
Incontri successivi, Sabato 15 - 22 - 29 Novembre e Sabato 6 - 13 Dicembre

Consigliato dal 2° all' 8° mese di gravidanza  

EDUCAZIONE AL RESPIRO:

Le future mamme potranno per prima cosa imparare la corretta respirazione.

Apprendere questa tecnica attraverso il giusto utilizzo del diaframma porta a notevoli benefici; primi fra tutti una miglior ossigenazione dei tessuti (e quindi anche della placenta e del bambino) e la capacità di raggiungere uno stato di rilassamento corporeo e mentale utile in molte circostanze della nostra vita (pensiamo solo a quante fonti di stress siamo costantemente sottoposti).

L’educazione al respiro consente inoltre di tener sotto controllo la paura del parto prima che questo avvenga e di affrontare il travaglio più consapevoli del proprio corpo riducendo la percezione del dolore.

EDUCAZIONE AL SUONO:

Partendo dal fatto che il canto produce una sensazione di piacere in chi lo pratica (il nostro cervello libera endorfine), in questa seconda fase le mamme si eserciteranno a riprodurre suoni e vocalizzi che permettano di concentrarsi meglio sulla fase espiratoria del respiro, riprendendo in parte i principi del canto carnatico indiano diffuso in occidente da F. Leboyer. Grazie a questi esercizi sarà possibile favorire il rilassamento ed inibire le contratture che durante il travaglio sono responsabili di un notevole aumento del dolore; cantando la mente viene come “ingannata” perché è spinta a concentrarsi sull’emissione del suono e su un pensiero positivo.

EDUCAZIONE ALL’ASCOLTO:

Ascoltare musica è molto importante per ognuno di noi; come il canto, anche l’ascolto stimola la produzione di endorfine generando uno stato di benessere nella madre e nel figlio. In linea di massima i gusti musicali della mamma sono condivisi anche dal piccolo; i pezzi troppo ritmati o con forti suoni improvvisi però, possono creare uno stato di sovreccitazione in entrambi favorendo la tensione fisica ed emotiva a discapito del rilassamento.

Verrà pertanto proposta un’attenta selezione di brani di musica classica e lirica (che non è tutta “tranquilla”), armonie celtiche, ninne nanne e un medley di “suoni della natura” per favorire la distensione della mamma in attesa e creare le condizioni necessarie per calmare il bambino anche dopo la nascita.

Progetto a cura della dot.ssa Silvia Bertaccini

Nasce a Forlì dove sin da giovanissima compie studi di pianoforte e canto corale. Nel 1996 inizia lo studio del canto lirico sotto la guida di R. Ogata a Cesena per poi passare a frequentare “l’Accademia Internazionale di Canto” a Osimo (AN) e “l’Accademia Harmonica” a Modena dove studia con grandi maestri come R. Kabaiwanska, L. D’Intino, M. Pertusi, W. Matteuzzi, A. Juvarra, S. Segalini, ecc.. e si avvicina al metodo teatrale “Stanislawsky” applicandolo anche alla Prosa.

Vincitrice e finalista di molti concorsi nazionali e internazionali è protagonista di numerosissimi concerti e Opere liriche (Don Giovanni, L’elisir d’amore, Il barbiere di Siviglia, ecc…) che la portano ad esibirsi in Italia e all’estero.

Silvia insegna canto ed è mamma felice di una bimba di un anno.

INFORMAZIONI

  • Data: 6 incontri da Sabato 8 Novembre
  • Orario: Dalle 9 alle 10.30
  • Dove: Centro Culturale Khatawat
  • Info: Inviaci una mail - 340.9588717 - silviabertaccini@libero.it
  • Costo: Ciclo completo: 100€
  • Immagine: Scarica il file
  • I nostri seminari non sono finanziati da altra fonte oltre le quote di iscrizione degli allievi, per cui chi è interessato deve sapere che versare l'acconto con un ragionevole anticipo è l'unico modo per evitare che il seminario sia rimandato o cancellato Scopri come

Io penso ...