Carmelo Siciliano - Rebetika per bouzouki e strumenti a corde (it)

Weekend 27 / 28 Ottobre 2013

Hai perso il workshop ma vorresti partecipare al prossimo?
Non disperare! Inviaci una mail e ti contatteremo non appena sarà di nuovo in programma!

Carmelo Siciliano - Rebetika per bouzouki e strumenti a corde (it)

a cura di Carmelo Siciliano, in collaborazione con l’Associazione “Sabir Culture”

La musica rebetika è uno dei generi più singolari della musica greca: sviluppatasi in particolare ad Atene fra il 1922 e il 1952, risente di influssi provenienti dai Balcani, dal mondo arabo, dall’Asia Minore e dall’Europa occidentale.

Il corso, a carattere sia teorico che pratico, si rivolge in particolare agli strumenti strettamente impiegati nella musica rebetika (bouzouki greco, tzouras, baglamas, chitarra) ma è aperto anche a qualsiasi altro strumento a corde (violino, mandolino, oud, etc.).

E’ prevista la possibilità, per chi non avesse uno strumento proprio, di ottenerne uno in prestito durante lo svolgimento del corso; in tal caso è necessario avvisare al più presto l’organizzazione al fine di provvedere al reperimento dello strumento desiderato. Sarà comunque possibile, durante il corso, provare a turno tutti gli strumenti disponibili.

Durante le lezioni sarà distribuito ai corsisti vario materiale relativo agli argomenti trattati (spartiti, appunti sulla teoria musicale, esercizi di tecnica, ascolti, indicazioni bibliografiche e discografiche).

Requisiti per la partecipazione

  • conoscenze di base di teoria musicale e di un qualsiasi strumento a corde;
  • la lettura del pentagramma è utile ma non indispensabile.

Elementi di teoria musicale greca

  • analisi e studio delle parti costitutive di scale e modi (dromi): tricordi, tetracordi e pentacordi;
  • analisi ed elementi di improvvisazione (taximi) sui dromi più comuni (chitzaz, chitzazkiar, ousak, pireotikos, souzinak, minore, rast, chouseini, chouzam, nichaved, nikriz...);
  • esercizi sui ritmi più diffusi nel repertorio di musica rebetika: chasapiko, chasaposerviko, zeibekiko, karsilamas, bolero oriendal, tsifteteli, etc.

Repertorio

  • lettura, diteggiatura ed esecuzione di brani (vocali e strumentali) dei più importanti rebetes: Markos Vamvakaris, Giannis Papaioannou, Anestis Delias, Panagiotis Toundas, Giorgos Batis, Vasilis Tsitsanis, etc.
  • ascolto e analisi di alcuni dei brani più rappresentativi del repertorio di musica rebetika;
  • problematiche relative alla trascrizione della musica rebetika.

Alcuni dei brani che saranno oggetto di studio: Osi echoune polla lefta, Frangosiriani, Mavra matia mavra fridia, Karavotsakismata, Mikros arravoniastika, Sto Faliro pou plenese, Mana me macherosane, Giftopoula sto chamam, O thermastis, Ta dio sou cheria pirane, Enas mangas sto Votaniko, I fonografitzides, Sinnefiasmeni Kiriaki, I foni tu argile, Pame gia to praso, Alexandriani felacha, O ponos tou prezakia, Soura ke mastoura, Ego thelo pringipesa, O kaixis…

Tecnica

  • impostazione di base sui vari strumenti;
  • diteggiatura funzionale per liuti a manico lungo (bouzouki, touras e baglamas);
  • tecnica di base e avanzata per la mano destra e per la mano sinistra.

Stile

  • particolare attenzione sarà posta alla trattazione relativa alla prassi esecutiva della musica rebetika e agli abbellimenti e ornamentazioni melodiche tipiche di ogni strumento: palmos, trilia, tremolo, diplopenia, etc.

Note

  • sono consigliati una videocamera o un registratore, un quaderno per appunti e dei fogli pentagrammati.

Moduli opzionali di approfondimento

rispetto allo scorso anno sarà introdotta la possibilità di approfondire attraverso specifici moduli alcuni particolari aspetti della musica rebetika. I moduli opzionali saranno svolti in orari da concordare con gli interessati:

  • Modulo A: approfondimento teorico dei dromi, mediante ascolti e analisi del repertorio, e introduzione teorico-pratica all’improvvisazione strumentale (taximi);
  • Modulo B: accompagnamento della musica rebetika e sua applicazione pratica mediante musica d’insieme;
  • Modulo C: lezioni individuali (e individualizzabili) di strumento (bouzouki, tzouras, baglamas, chitarra).

Carmelo Siciliano

Nato a Catania nel 1980, attraverso numerosissimi viaggi in Grecia intraprende lo studio del bouzouki greco e dell’outi con il virtuoso polistrumentista greco Nektarios Galanis; successivamente estende i propri interessi anche ad altri strumenti dell’area greca ed egea, quali il baglamas, lo tzouras, il laouto politiko, il kanonaki, e alcune percussioni.

Da oltre dieci anni si occupa della diffusione e della valorizzazione della musica greca in Italia e all’estero mediante l’organizzazione di conferenze, corsi e stages e attraverso i siti divulgativi GreekFolkMusic.net e GreekBouzoukiMethod.com.

Fondatore del gruppo di musica greca e microasiatica “Cafe’ Aman”, recentemente è stato premiato in Spagna con la “Insignia de oro musical” del “Curso de temas sevillanos”, riconosciuta dalla UNESCO, per il suo “permanente lavoro di studio, ricerca e diffusione della musica greca”.

INFORMAZIONI

  • Data: Weekend 27 / 28 Ottobre 2013
  • Orario: Sabato 10/15:30 - Domenica 10/14
  • Dove: Centro Culturale Khatawat
  • Info: Inviaci una mail - 349.6666929 (Paolo)
  • Costo: 10€ all'ora + tessera (6€)
  • Immagine: Scarica il file
  • I nostri seminari non sono finanziati da altra fonte oltre le quote di iscrizione degli allievi, per cui chi è interessato deve sapere che versare l'acconto con un ragionevole anticipo è l'unico modo per evitare che il seminario sia rimandato o cancellato Scopri come

VIDEO



Io penso ...